Menu Chiudi

Allestire un laboratorio, realizzare il sogno di un tuttofare.

Hai bisogno di un posto di lavoro ben attrezzato per il tuo lavoro o il tuo hobby? Se hai poco spazio è una sfida creare il proprio laboratorio. Scopri qui come pianificare e attrezzare correttamente il tuo laboratorio.

Considerazioni preliminari

Prima di allestire la tua officina, valuta se il luogo che desideri allestire soddisfa già tutti i requisiti. È ovvio che un’autofficina deve essere accessibile per l’auto.  Uno spazio ideale per l’officina soddisfa le seguenti condizioni:

  • Ci sono abbastanza prese disponibili? Niente è più fastidioso che dover cambiare costantemente le spine o districarsi tra un groviglio di prolunghe.
  • Per far funzionare alcuni dispositivi è necessaria una connessione ad alta tensione o maggiore potenza disponibile. Questo vale per un laboratorio per la lavorazione del legno, ad esempio.
  • Dovrebbe essere disponibile un collegamento per l’acqua fredda. Qui puoi lavarti rapidamente le mani, pulire i pennelli o prendere l’acqua per riparare una camera d’aria. Ovviamente è anche possibile e facile da realizzare un collegamento all’acqua calda con una piccola caldaia. 
  • Dovrebbe esserci anche una finestra . È possibile ottenere luce dall’illuminazione elettrica senza problemi, ma una buona ventilazione è essenziale quando si dipingono o si maneggiano sostanze chimiche.

Il garage è un luogo ideale per il proprio laboratorio?

È possibile utilizzare tutto o parte del garage come officina o laboratorio. Ma dovreste anche installare una finestra. Altrimenti si dovrebbe sempre lasciare la porta del garage aperta quando si lavora con vernici, adesivi o solventi. Diverso è il discorso per i box in condomini, in questo caso vi invitiamo a contattare i vostri amministratori per delucidazioni.

Se il tuo garage o luogo che hai identificato non sono ancora attrezzati in modo adeguato, fai installare le prese di corrente o l’allacciamento all’acqua necessari prima di allestire il tuo laboratorio. Pianificate prima la disposizione degli apparecchi e delle superfici di lavoro per determinare le posizioni ottimali.

Pianificazione degli spazi

In termini di layout, un buon laboratorio è simile a una cucina pianificata professionalmente: aree di lavoro fisse e funzionali e la disposizione intelligente di utensili e macchine, un sistema di stoccaggio chiaro e poco ingombrante rendono ottimale lo spazio disponibile e garantiscono brevi distanze. Considera in anticipo quali lavori vuoi svolgere nel tuo laboratorio e quali macchine più grandi, come una sega circolare da banco, vuoi usare.

Come posso organizzarmi per risparmiare spazio?

Disegna una pianta della stanza e inserisci nel disegno il banco da lavoro e le altre superfici di lavoro, così come gli scaffali e le grandi macchine. Spostate le singole posizioni finché non avete trovato la disposizione ideale per le vostre esigenze

A seconda del lavoro che si vuole svolgere, ha senso avere diverse altezze di piani di lavoro. Più sforzo richiede un’attività, più basso dovrebbe essere il piano di lavoro dato che si fa un uso ottimale della forza e della leva del proprio corpo. Per donne e uomini fino a un’altezza di 180cm, sono ideali banchi da lavoro di circa 85 centimetri. Se sei più alto, cerca i modelli con una superficie di lavoro più alta. I tavoli per lavori di precisione, invece, dovrebbero essere alti circa 100 centimetri per tutti gli utenti. Tenete a mente i seguenti punti quando arredate il vostro laboratorio:

  • Sulla parete dietro il piano di lavoro, montate gli strumenti necessari su una parete forata.
  • Usa lo spazio sopra e sotto la superficie di lavoro per conservare gli utensili elettrici e i materiali di consumo che ti servono, come la colla o la carta vetrata.
  • Conservare gli strumenti comunemente usati, come i trapani o gli avvitatori a batteria, su uno scaffale facilmente accessibile.
  • Se hai bisogno di molti attrezzi in posti diversi o vuoi allestire un’officina per auto, usa un carrello porta attrezzi. In questo modo, tutto è sempre ben organizzato e pronto a portata di mano in ogni momento.
  • Prevedete una piccola scrivania aggiuntiva se il vostro laboratorio ha abbastanza spazio. Qui puoi pianificare progetti e fare disegni con comodità.

Come posso allestire un laboratorio in spazi molto ristretti?

In questo caso vi consigliamo l’utilizzo di appositi set, I set di solito consistono nel banco da lavoro stesso, un armadio di base spazioso, un pannello perforato e un armadio a muro corrispondente.

Arredare il nostro laboratorio

Per sfruttare al massimo il vostro laboratorio, la stanza dovrebbe avere alcune caratteristiche ben precise. Dopo tutto, un bagno senza collegamento all’acqua non è nemmeno divertente. I seguenti punti sono particolarmente importanti:

  • Luce: Una buona vista è essenziale per ottenere buoni risultati di lavoro. Dotate il vostro laboratorio di una luce a soffitto che illumini bene la stanza. Installare ulteriori luci luminose e non abbaglianti sopra le singole aree di lavoro.
  • Prese di corrente: assicuratevi di avere una fornitura adeguata di prese di corrente in ogni area di lavoro.
  • Piano: Il pavimento dell’officina deve essere solido e portante. Le piastrelle non sono raccomandate – basta pensare a un martello che cade. Il massetto dipinto con vernice per calcestruzzo è robusto e di facile manutenzione. Anche il laminato in PVC resistente agli acidi è adatto.
  • Ventilazione: Una buona ventilazione è essenziale per rimuovere i vapori delle vernici o dei solventi e per permettere ai pezzi da lavorare di asciugarsi rapidamente. Installare una finestra, se necessario.

Elementi di base per il nostro laboratorio

Per un’officina funzionale in cui vi piacerà lavorare, avrete bisogno di

  • Banco da lavoro: è il cuore di ogni officina. Il banco da lavoro non solo fornisce una superficie di lavoro robusta e versatile. I cassetti possono anche contenere molti strumenti e piccole parti come viti e chiodi. Con gli inserti speciali per lo stoccaggio delle piccole parti e i divisori dei cassetti, tutto rimane sempre pulito e ordinato.
  • Sistema di scaffalature: un sistema di scaffalature può essere adattato in modo ottimale alle singole necessità personali. Gli attrezzi ingombranti e le valigette possono essere riposti sui singoli ripiani. Usare scatole di plastica per sfruttare al massimo lo spazio. Questo fornisce anche spazio per piccole parti e materiali di consumo.
  • Parete forata: su una parete forata, i tuoi attrezzi manuali sono sempre a portata di mano e le parti mancanti sono immediatamente visibili. È possibile espandere la parete perforata con vari supporti.
  • Armadietti con serratura: alcuni utensili sono affilati o appuntiti. Conservare queste cose, così come le vernici o i solventi, dietro porte chiuse a chiave in un armadio degli attrezzi. Questo è particolarmente indicato se ci sono bambini nella vostra famiglia.
  • Armadietto: Un armadietto nell’officina offre spazio per i vostri abiti da lavoro. C’è anche spazio per guanti da lavoro, scarpe di sicurezza, occhiali protettivi, respiratori e protezioni per l’udito.

Costruire una parete attrezzi

Le pareti per attrezzi già pronte consistono di solito in pannelli perforati o in piastre di metallo. È possibile inserire diversi supporti nei fori standardizzati ed equipaggiare così la parete perforata individualmente. Tuttavia, si può anche semplicemente costruire un pannello perforato da soli.

Passo 1: Pianificare la parete

  • Posizionare correttamente gli utensili
  • Determinare la dimensione della parete in base agli utensili

Se avete uno spazio limitato sopra il banco di lavoro, la dimensione della parete utensili è predeterminata. Se potete progettare liberamente la parete, considerate quali strumenti volete appendere. Disponi i singoli utensili sul banco o sul pavimento nel modo in cui vorresti posizionarli sulla parete attrezzata. Questo vi mostrerà quanto grande dovrà essere pannello e se la vostra pianificazione è adatta.

Come faccio a disporre gli strumenti sul pannello?

Come regola generale, gli strumenti pesanti come le pialle e i martelli appartengono alla parte bassa in modo che non si verifichino grossi danni se cadono accidentalmente. Gli strumenti appuntiti e taglienti come i coltelli, seghe etc dovrebbero essere sula zona superiore, fuori dalla portata dei bambini.

Passo 2: Fissare il pannello utensili al muro

  • Utilizzare un pannello di almeno 10 millimetri di spessore.

Procuratevi un pannello di dimensioni adeguate con uno spessore di almeno 10 millimetri e fissatela al muro con delle viti. Le tavole di compensato o OSB si rivelano particolarmente adatte e poco costose.

Passo 3: montare i ripiani e la luce

  • Montare una mensola sopra la parete degli attrezzi
  • Montare la luce sotto la mensola
  • Avvitate un “deflettore” davanti alla luce

Montare una mensola di legno sopra la parete degli attrezzi. sarà utile per conservare i prodotti di consumo come colle e altri prodotti. Montare una lampada sotto la mensola, questa illuminerà la parete attrezzata. Una luce LED a prova di umidità con una larghezza da 40 a 100 centimetri (a seconda delle dimensioni della parete ) è l’ideale. Ora avvitate una tavola stretta nella parte anteriore sotto la mensola a copertura della lampada. In questo modo, la tua parete di utensili è sempre perfettamente illuminata e non sarai accecato.

Passo 4: Fissare gli strumenti

  • Appendere gli strumenti al pannello.

Si può facilmente appendere la maggior parte degli strumenti come pinze, martelli o seghe a mano con un chiodo o due. Infilare i chiodi con un angolo dall’alto verso il basso per evitare che gli attrezzi sospesi scivolino via. In alternativa, potete usare delle viti o eseguire dei fori nei punti appropriati e usare la colla per legno per fissare dei tasselli di legno come supporto.

Passo 5: supporto per i cacciavite

  • Praticare dei fori in un listello in legno e fissarlo al pannello.
  • Appendere il cacciavite

I cacciaviti appartengono ad ogni officina e sono difficili da trattenere con i chiodi. Praticare dei fori uniformemente distanziati in un listello in legno e poi fissarlo alpannello di base con delle staffe. Ora puoi appendere in modo sicuro tutti i tuoi cacciaviti organizzati per dimensione e separati per croce e taglio.

Passo 6: fase di test

  • Controllare la disposizione e la selezione degli strumenti

Soprattutto se si appendono gli strumenti con i chiodi, si può facilmente cambiare la posizione con quasi nessun segno. Prova la tua nuova parete di attrezzi per un po’ e vedi se sei contento della disposizione e della selezione degli attrezzi. Prenditi il tuo tempo. Solo quando sei completamente convinto, fai il passo successivo.

Passo 7: segnare le posizioni degli utensili

  • Disegnare i contorni degli strumenti

Non importa se si usa una parete di utensili già pronta con un sistema a innesto o una soluzione fai-da-te: Se hai utilizzato molti strumenti dal pannello in una volta, è difficile trovare di nuovo il posto giusto per ogni pezzo dopo. Usa un pennarello per tracciare i contorni di ogni strumento. In questo modo si può vedere direttamente cosa appartiene a dove.

Tips & Trick

Colorare l’interno delle sagome di ogni utensile con colori accesi aiuta ad accorgersi immediatamente della mancanza di un utensile, controlla nell’ultimo luogo dove lo hai utilizzato, questo eviterà eventuali danni causati da un utensile dimenticato.

Attrezzatura di base

Su questo argomento è stato già scritto un articolo e vi invitiamo a leggerlo come approfondimento – Set base di attrezzi, cosa avere – ora faremo un breve riassunto.

Se allestisci il tuo laboratorio in casa, alcuni strumenti e macchine fanno parte dell’attrezzatura di base. Ciò vale anche se si preferisce utilizzare lo spazio come officina automobilistica o per altri hobby, anche perché riparazioni e piccoli progetti sono sempre necessari, quindi bisogna essere ben preparato.

La tabella seguente mostra quali utensili manuali e elettrici appartengono a ogni laboratorio.

Utensili manuali
Giraviticon punta a croce e taglio in diverse dimensioni
Chiave ingleseChiavi combinate e fisse di diverse dimensioni
Chiave a brugolaParticolarmete utili per kit di montaggio di mobili
Utensili da taglioTaglierini e forbici
Strumenti di misurazioneMetro pieghevole, metro a nastro, livella a bolla d’aria, goniometro
Strumenti per scriverePenna a sfera e matita da falegname
Seghe a manoUniversale e seghetto
PinzePinze standard, a becchi piatti, tronchesi, giratubi
martelloMartello da meccanico e martello da carpentiere
Tester elettricoTester e cercafase (cacciavite speciale)
Utensili elettrici per
VitiAvvitatore a batteria con punte
trapanoTrapano a percussione con diverse punte
SegheSeghetto alternativo con lame da sega
SmerigliatriceAffilatrice con idonei accessori per la molatura
Materiali di consumo
olio
Kit riparazione biciclette
Panni
Viti, chiodi, tasselli di varie misure

Come posso prendermi cura degli strumenti in modo appropriato?


Se allestite il vostro laboratorio in una cantina o in un garage, l’umidità è spesso molto alta. Proteggete i vostri attrezzi dalle macchie di ruggine e trattateli regolarmente con un olio multifunzione come protezione contro la corrosione.

Equipaggiamento di sicurezza – sempre ben equipaggiato

Come dice un detto “chi non fà, non sbaglia” e purtroppo sbagliare a volte significa farsi male, con le dovute accortezze possiamo ridurre al minimo questo rischio, quindi oltre a prevedere utensili ed attrezzature il nostro laboratorio ed il nostro modo di vestire dovrà avere determinate caratteristiche.

  • Scarpe da lavoro con suole antiscivolo e antitaglio e con protezione incorporata per le dita dei piedi; scarpe da ginnastica e infradito non hanno posto in un laboratorio se non per la manicure o pedicure.
  • Occhiali di sicurezza per proteggersi da polvere, schegge e scintille
  • Maschere di respirazione per proteggere i polmoni da polvere, ozono o fumi di saldatura
  • Guanti da lavoro per prevenire tagli, strappi e vesciche
  • Protezione dell’udito per lavori rumorosi come la molatura o la fresatura
  • Kit di primo soccorso con bende, cerotti, un buon paio di pinzette per schegge e disinfettante per ferite
  • Estintore

Laboratorio fai da te allestito – ideale per i proprietari di casa.

La maggior parte delle persone inizia con un martello, qualche cacciavite e un metro pieghevole nel cassetto della cucina quando si trasferiscono nella loro prima casa. Con il tempo, si aggiungono sempre più strumenti e macchine utensili. Ad un certo punto, la cassetta degli attrezzi che hai, non è più sufficiente e sei pronto per un laboratorio di hobbistica. Negli appartamenti più grandi o nella propria casa e giardino c’è sempre qualcosa da fare. Oltre a scaffali, armadi e un banco da lavoro, avrete bisogno di un set di base di utensili e macchine. Pianifica uno spazio di stoccaggio aggiuntivo sufficiente per colori, vernici e lucidanti per legno, e tieni a portata di mano pennelli e rulli di varie dimensioni e nastri per mascheratura.

Allestire un laboratorio di falegnameria

Se ti piace lavorare il legno, allora un laboratorio da falegnameria è il luogo ideale per il tuo hobby – dal modellismo alla costruzione di mobili, tutto è possibile qui. Oltre alla classica attrezzatura di base, avrete bisogno di alcuni strumenti specifici per la lavorazione del legno. Questi includono, tra gli altri:

  • Banco da falegname
  • Scalpelli
  • Ceselli
  • Martello in legno
  • Morsetti a vite
  • Fresatrice
  • Tornio per legno
  • Sega circolare da banco
  • Troncatrice fissa e troncatrice radiale

Allestire un laboratorio meccanico

Avere la propria autofficina non solo aiuta a risparmiare denaro sulla manutenzione e sulle riparazioni. Lavorare sulla propria auto è anche un hobby affascinante che fornisce un sacco di senso di realizzazione. I principianti imparano sempre di più con il tempo e possono affrontare compiti sempre più grandi come un professionista, saprai che il lavoro è stato eseguito in modo pulito e con i migliori ricambi e parti quando lo fada te. Per trasformare un laboratorio di hobbistica in un’autofficina, basta aggiungere le seguenti parti alle vostre attrezzature:

  • Cric: Un buon cric sostituisce il ponte sollevatore nell’officina di casa. Anche i cavalletti e le rampe sono molto utili.
  • Carrello sottoauto: con un piano rotante si può facilmente arrivare sotto l’auto per fare dei lavori.
  • Cassetta degli attrezzi: qui potete riporre tutti gli attrezzi per la vostra auto in modo ordinato e ben organizzato. Se hai bisogno di più spazio, usa un carrello portautensili.
  • Sistema di scaffali: olio motore, detergente per cerchioni, detergenti e antigelo, nonché piccole parti come lampadine e fusibili possono essere conservati qui in modo ordinato.

Allestire un laboratorio di elettronica

Trasforma facilmente una normale officina in uno spazio di lavoro per tecnici elettronici. Creare una grande area di lavoro con una buona illuminazione e diverse prese elettriche. Appendere sempre i cavi ai ganci appositi per cavi. Questo vi aiuterà a tenere traccia di tutto e ad evitare nodi e pericoli d’inciampo. Inoltre, avrete bisogno dei seguenti strumenti come attrezzatura di base:

  • Multimetro
  • Unità di alimentazione
  • Saldatore
  • Spellafili
  • Cacciavite isolante e cercafase

Articoli correlati

1 commento

  1. maurizio

    Buongiorno,mi chiamo maurizio,devo presentare un progetto di finanziamento,per avviare la mia officina,per la produzione di manufatti in fibra di carbonio
    il mio targhet generalmente sara’ il settore automotive.
    quali utensili ,macchine,impianti,acquistare

    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *